Chi siamo

ASSOCIAZIONE DONNE DELLA GRAPPA

L’idea di creare un’Associazione al femminile che si dedicasse alla promozione della grappa, è nata nel gennaio 2001, nell’ambito di Grappitaly, il Salone nazionale della Grappa a Riva del Garda durante Exporiva, da un gruppo di imprenditrici del settore, tecnici e giornaliste mosse dalla constatazione della considerevole vivacità del mercato della Grappa nel cui ambito la presenza della Donna, tanto a livello imprenditoriale, produttivo che distributivo e di comunicazione costituisce un elemento significativo e di crescente importanza rappresentando in tal modo il naturale punto di partenza per la ridefinizione dell’immagine del prodotto.

Secondo la tradizione cade nel 2001 il 550° anniversario della Grappa; e così sulla spinta di questa ricorrenza l’Associazione si costituisce ufficialmente a Verona durante la 35° edizione del VINITALY (Verona 2001). Da allora più di 10 Distillerie tra i nomi più noti sul territorio Nazionale hanno sostenuto l’Associazione condividendone gli scopi e le motivazioni.

Donne della Grappa è un’associazione rivolta non solamente alle imprenditrici ma anche a tutte coloro che, per motivi tecnici, professionali, operativi o semplici consumatrici si trovano idealmente accomunate nel contesto culturale e di mercato della Grappa.

Le Donne della Grappa vogliono costituire una rete operativa, funzionale non solamente allo sviluppo del mercato settoriale ma anche alla definizione di modalità di utilizzo del prodotto, svincolandolo dalle ristrette logiche del dopo pasto e prospettando un ampio panorama di occasioni nelle quali la Grappa, da sola o in abbinamento ad altre sostanze, può essere consumata.

 

LE RAGIONI DI QUESTO SODALIZIO

Le Donne della Grappa si pongono l’impegno di sviluppare il mercato promuovere l’immagine della grappa e le tradizioni secolari legate ad essa, che spesso vedono la donna compartecipe nelle fatiche della distillazione e dell’organizzazione produttiva, si in ambito nazionale che internazionale, a mezzo di iniziative ed eventi a carattere socioculturale.

Divulgare l’apprendimento dell’arte dell’assaggio della grappa e delle elaborazioni gastronomiche delle quali è ingrediente, sia sotto il profilo tecnico che pratico, mediante conferenze corsi alle associate seminari di studio lezioni pratiche e concorsi sia in Italia che all’estero.

Promuovere un consumo consapevole della grappa frutto della conoscenza delle sue origini, delle sue qualità varietali e della cultura ad essa legata.

Incoraggiare la crescita e lo sviluppo dell’imprenditorialità femminile nel settore della grappa mediante la condivisione di esperienze, notizie e dati.

 

OGGI E DOMANI

L’associazione oggi riunisce oltre 300 socie dalla Sicilia al Trentino ( e una persino dal Giappone): produttrici, operatrici tecniche del settore, gestori di locali pubblici ed enoteche, giornaliste, barladies, nonché sapienti consumatrici provenienti da tutta Italia per promuovere la cultura della grappa che non è più un distillato unicamente destinato ad un palato maschile. Tutte insieme rappresentano una forza di mercato, un grande spunto culturale, un approccio nuovo e innovativo ad una tecnica antica.

L’attività di questi anni dell’Associazione è stata caratterizzata dall’organizzazione di corsi di avvicinamento al pregiato distillato durante manifestazioni locali, rassegne fieristiche, serate di degustazione, sempre nell’ambito dell’impegno e della missione principale che la caratterizzano: la valorizzazione della tipicità del prodotto.

Nel luglio del 2004 le Donne della Grappa hanno organizzato al Gran Hotel des Iles Borroées di Stresa la prima tappa de “L’Italia delle Donne della Grappa”. Un tour attraverso lo stivale che ha permesso di conoscere e confrontarsi con donne che condividono i loro Ideali. Per l’occasione il Centro Benessere del Grand Hotel ha ideato un esclusivo Trattamento di Bellezza alla Grappa.

Particolare successo ha riscosso l’dea portata avanti in questi anni di proporre l’utilizzo della grappa per la realizzazione di inediti cocktails, per un consumo nuovo ed originale.

Tra i diversi eventi organizzati ricordiamo il grande successo di pubblico per “La Grappa è Donna”, ideato in occasione di Vinitaly 2006 dall’associazione. Una degustazione guidata dalle tinte rosa, cui hanno aderito quasi un migliaio di visitatori della prestigiosa rassegna veronese e che ha confermato come le donne rappresentino, oggi, le estimatrici più attente e preparate della grappa.

I commenti sono chiusi.